You are here: Home // Anticontraffazione, RFId, Tutela del consumatore // CRESCE A LIVELLO MONDIALE IL PROBLEMA DELLA CONTRAFFAZIONE

CRESCE A LIVELLO MONDIALE IL PROBLEMA DELLA CONTRAFFAZIONE

«Un euro speso nel traffico di eroina ne rende 2.700, mentre un euro speso nella contraffazione di farmaci ha un vantaggio economico di 500.000 euro»: ad affermarlo è stato Claudio Bergonzi, il segretario generale di Indicam, l’Istituto di Centromarca per la lotta alla contraffazione, intervenendo ad un Meeting di Confesercenti a Perugia. Basta questo dato a spiegare perché la criminalità organizzata è entrata nel mercato della contraffazione e perché questa oggi sia stimata a livello mondiale a circa 1.000-1.300 miliardi di euro l’anno.

La ‘nuova frontiera’ della contraffazione, rileva Bergonzi, sono i prodotti cosmetici e della cura del corpo, che hanno un valore in Europa di circa 5 miliardi. In crescita anche il contrabbando, che ha un valore stimato di un miliardo di euro e che nel 2015, in alcune regioni come la Campania, ha visto un aumento del 40%. C’è poi il problema dell’online che è diventato un proprio far west, come ha recentemente dimostrato anche il caso “Alibaba”, il più grande sito al mondo sospettato di vendere il 60% di merci false. Per il segretario generale di Indicam: «Le imprese chiedono di far parte dei processi e di lavorare in sinergia. Bisogna dare immediata attuazione al memorandum siglato dal Governo in cui c’è anche l’impegno a migliorare la tutela della proprietà intellettuale».

Leave a Reply

 
Copyright © 2011 Garantitaly. Tutti i diritti riservati.
Designed by Theme Junkie. Powered by WordPress.