Ad ottobre Milano, a novembre Verona rilanciano le fiere fisiche e online del vino Made in Italy

Parlare del vino italiano al mondo del post-Covid: questo l’obiettivo della terza edizione della Milano Wine Week che si svolgerà dal 3 all’11 ottobre in varie location della città. «L’intento – spiega l’ideatore Federico Gordini è quello tornare in sicurezza a conoscere, degustare e offrire nuove opportunità di business a tutti gli operatori, dai produttori ai consorzi fino ai ristoratori, coinvolgendo il pubblico internazionale».
Palazzo Bovara, sede della kermesse, si trasformerà dunque in uno studio televisivo operativo 24 ore al giorno per permettere a buyer e alla stampa asiatica e americana dislocati in sette sedi (New York, San Francisco, Miami, Toronto, Shenzen, Shanghai e Mosca) di fare esperienze online, come i tasting esclusivi, sulla piattaforma Digital Wine Fair e di partecipare alle presentazioni live delle cantine.
A corredo di questa sezione business per un pubblico internazionale ci sarà anche quella riservata agli addetti del settore in Italia. Grazie alla funzionalità Wine Networking Hub, inoltre, tutte le aziende partecipanti potranno disporre anche di stand virtuali in una vera e propria fiera digitale che favorisce l’incontro tra domanda e offerta.

Del programma fanno parte anche i tre forum disponibili via internet: il Wine Business forum (6 ottobre) che avrà come tema l’impatto economico del Covid-19 sui consumi, mercati e processi di internazionalizzazione del settore; il laboratorio “Shaping Wine” che, dalla nuova sede della Sda Bocconi, affronterà il tema dell’evoluzione di spazi fisici e virtuali del retail del mondo del vino; e la seconda edizione della “Wine generation forum” realizzata in collaborazione con Agivi, associazione dei giovani imprenditori vinicoli italiani.
Si terrà invece a Verona dal 22 al 24 novembre il wine2wine exhibition & forum, il nuovo format di Veronafiere e Vinitaly. Un evento concepito per far fronte e reagire ad una situazione straordinaria e un’occasione per ridare impulso alle vendite e lanciare un forte segnale sul mercato internazionale. In tre padiglioni della fiera per circa 30 mila mq espositivi, si presenteranno 300 realtà aziendali provenienti da tutt’Italia e dall’estero.