La tutela del “made in Italy” riceverà un importante supporto dalla tecnologia delle etichette RFId (a radiofrequenza) anticontraffazione, la cui prima applicazione assoluta ad un vetro artistico, sarà presentata giovedì 22 dicembre p.v. alle ore 10.00 negli spazi della Vetreria Linea Murano Art (fondamenta Manin,1), a Murano (Venezia).

Prime a beneficiare dell’innovazione tecnologica a garanzia del prodotto sono le opere del maestro Afro Celotto, prestigiosa “firma” quotata sui mercati internazionale e statunitense, in particolare; il costante rischio di imitazioni ha sollecitato la ricerca applicativa a tutela dell’acquirente, arrivando all’individuazione di un’etichetta unica ed inclonabile in tutto il mondo, applicabile ad un prodotto particolarmente delicato.
L’importanza di questa innovazione è quella di aprire scenari nuovi nella salvaguardia dell’origine, in un settore di prestigiosa importanza per l’immagine mondiale del “made in italy”, come quello del vetro artistico di Murano.