Dall’11 al 13 novembre a Guangzhou, al China Import & Export Fair Complex, si terranno il Food Hospitality World, la mostra di Fiera Milano dedicata all’alimentare e alle attrezzature per l’ospitalità professionale, e Interwine China il più importante appuntamento fieristico cinese dedicato al vino e agli alcolici. È la prima volta che le due manifestazioni si svolgono in contemporanea.
Se dal 2006 al 2011, l’export food and beverage europeo verso la Cina è triplicato, raggiungendo i 3.3 bilioni di euro, le prospettive per i prossimi anni sono altrettanto favorevoli: con un incremento del 15% annuo fino al 2015. Nel 2013 le esportazioni italiane agroalimentari in Cina hanno fatto registrare un aumento del 19,8% rispetto all’anno precedente. I dati dell’export italiano verso la Cina infatti collocano il nostro Paese tra i principali partner commerciali: l’Italia è il primo fornitore di cioccolato (con una quota di mercato del 39,1%) e pasta (19,6%), il secondo di olio d’oliva extravergine (20,1%) e di acque minerali (14,9%); il terzo nel caffè (6,6%). Nel 2013 si è registrato un incremento del 6% delle esportazioni di vino, confermando i dati positivi degli anni scorsi. In particolare, il mercato delle bollicine sembra essere molto attrattivo per i buyers cinesi, se consideriamo che lo scorso anno le vendite hanno registrato un incremento del 236%.

Espansione per la Fiera di Milano: una piattaforma per l’export agroalimentare
«La Cina è un mercato strategico per il Made in Italy, molto apprezzato anche per i suoi eccellenti prodotti alimentari – dice Fabio Aromatici, Head of International Development di Fiera Milano – e per questo Fiera Milano ha intensificato negli ultimi anni i suoi investimenti in Cina con l’obiettivo di offrire alle nostre aziende una efficace piattaforma di penetrazione commerciale. La collaborazione avviata con Interwine va in questa direzione e costituisce un ulteriore passo avanti nel nostro disegno di lungo termine. Ora siamo in grado di offrire alle aziende italiane dell’agroalimentare una proposta integrata che unisce cibo, vino e alcolici».
Interwine China ha una cadenza semestrale, con una esposizione in primavera e una in autunno e vede la partecipazione di aziende produttrici sia cinesi sia straniere, importatori locali e di Hong Kong, oltre a distributori e grossisti nazionali. Inoltre, la collocazione strategica di Guangzhou, “Porta della Cina” sin dall′epoca della Via della Seta, attira buyer dall′intero bacino asiatico, mettendosi al centro del panorama degli scambi internazionali. Food Hospitality World è una mostra professionale il cui format è stato appositamente ideato da Fiera Milano per i nuovi grandi mercati extraeuropei. È inoltre una mostra globale che sta facendo il giro del mondo: ha debuttato in maggio in Sudafrica, dopo aver toccato Brasile, India e Cina.