SARÀ LA MODA IL COMPARTO CHE PAGHERÀ IL PREZZO PIÙ ALTO ALLA BREXIT

Mentre si avvicina inesorabilmente il 29 marzo, giorno in cui la Gran Bretagna potrebbe uscire dall’Unione Europea, le imprese della moda confermano la loro contrarietà alla Brexit: i direttori creativi delle case di moda, interpellati dal British Fashion Council, sono schierati in massa (90%) per il no all’uscita dalla Ue. Un report del “UK Trade Policy Observatory” citato nel “The fashion market and trade 2.0” di McKinsey...

Leggi Altro