You are here: Home // Moda, Notizie // PERCHÉ SONO NATE (E QUANTO FUNZIONANO) LE INFLUENCER

PERCHÉ SONO NATE (E QUANTO FUNZIONANO) LE INFLUENCER

C’è un esempio che spiega fino in fondo quale sia il valore degli ormai sempre più citati ‘influencer’: quando la First Lady Melania Trump, per incontrare alcuni bambini ospitati in un centro di detenzione del Texas, è stata fotografata con indosso il celebre parka Zara ha involontariamente promosso le ricerche del capo sui motori di ricerca che sono schizzate in alto del +870%.
Se il mondo della moda vive di queste ‘influenze’, Kim Kardashian ha in mano il mondo della moda essendo la regina del web. Premiata la scorsa estate con l’Influencer Award del Council of Fashion Designers of America, può vantare 120 milioni di follower, contando solamente quelli su Instagram. Il suo look per Halloween, un semplice completino intimo bianco e alato ha totalizzato qualcosa come 14 milioni di visualizzazioni.

Tutto il clamore per il matrimonio Ferregni-Fedez ha spinto le ricerche su Dior del +109%

Il clan delle Kardashian (c’è anche la sorella insieme a Kim) può contare anche su di un’altra stella: Kylie Jenner. La top model vanta, infatti, 119 milioni di seguaci su Instagram ma le interazioni sono di gran lunga maggiori rispetto alla sorella maggiore.
Nella classifica mondiale delle influencer, il terzo posto spetta di diritto alla duchessa del Sussex Meghan Markle, malgrado il suo ruolo ‘nobiliare’ non le permetta più di avere un proprio profilo Social. Eppure gli abiti indossati da Meghan, nell’arco di una settimana, vengono cercati sul web per il +200%. In questo folle panorama, c’è da meravigliarsi del clamore per Chiara Ferragni? La moglie di Fedez, infatti, avrebbe spinto il marchio Dior del +109% per quanto riguarda le ricerche sui motori di ricerca nella settimana successiva al matrimonio con il rapper italiano.

Tags:

Leave a Reply

 
Copyright © 2011 Garantitaly. Tutti i diritti riservati.
Designed by Theme Junkie. Powered by WordPress.