You are here: Home // Enologia, Notizie // AI CINESI NON PIACE PIÙ IL VINO? LE CAUSE DI UNA CRISI DELLE IMPORTAZIONI

AI CINESI NON PIACE PIÙ IL VINO? LE CAUSE DI UNA CRISI DELLE IMPORTAZIONI

Calano nettamente nei primi tre mesi del 2019 le importazioni di vino in Cina. Secondo i dati ufficiali diffusi da China Customs, l’agenzia governativa cinese che raccoglie ed analizza i dati del commercio, elaborati dall’Ice, Istituto Commercio Estero di Pechino guidata da Amedeo Scarpa, il volume delle importazioni cinesi di vino si è fermato a 156 milioni di litri, il -22,3% sullo stesso periodo del 2018. Ed è crollato il valore complessivo a 782 milioni di dollari, con un -20,19%.
Poco consola che sia proprio l’Italia, con il suo -25,7%, faccia meglio di Spagna (-32%) e, soprattutto, Francia(-30,88%). Per il vino Made in Italy infatti il primo trimestre 2018 aveva portato a vendite pari a 55,64 milioni di dollari (comunque meno di un terzo di quelle francesi), mentre quest’anno si sono fermate alla soglia di appena 41,30 milioni. E questo in un contesto che non ha nemmeno visto esplodere le vendite di altri competitors quali Australia e Cile, che pure avrebbero forti di accordi commerciali a dazi zero sulle esportazioni enoiche.

Tra le ragioni della crisi: i giovani che non hanno soldi e i vecchi che sono tornati a bere superalcolici

I dati sono impietosi, soprattutto perché riguardano tutti i Paesi produttori e che hanno cause anche diverse dai rapporti con i specifici con i singoli produttori. Certamente incide il continuo contrasto sui dazi scatenato dagli Usa che mina la fiducia degli importatori. E significativo è anche il rapporto con il dollaro della moneta cinese che si è molto rafforzata.
«Malgrado tutto, abbiamo registrato tra gli stessi stakeholder di vino italiano in Cina – afferma il direttore di Ice Pechino Amedeo Scarpa un diffuso ottimismo sulla tenuta del mercato e sull’andamento atteso per il totale anno 2019. L’attenzione e le aspettative italiane su questo mercato non sembrano calare, nonostante questa fase di evidente e certificato rallentamento per tutti i principali fornitori esteri».

Leave a Reply

 
Copyright © 2011 Garantitaly. Tutti i diritti riservati.
Designed by Theme Junkie. Powered by WordPress.