You are here: Home // Editoriali // L’italian sounding che ci facciamo in casa

L’italian sounding che ci facciamo in casa

Non so come mai la notizia non abbia avuto il clamore delle prime pagine dei quotidiani eppure è un ‘colpo al cuore’ della credibilità del sistema agroalimentare italiano: parlo delle oltre 300 mila cosce di maiale danese che erano pronte per essere vendute come prosciutto di Parma e del San Daniele Dop. Ne abbiamo scritto nelle pagine di cronaca, ma una riflessione deve essere fatta perché è tutta la filiera che è finita ai margini, se non ben oltre, i confini della legittimità.
È doveroso sottolineare che non c’è nulla di pericoloso per i consumatori se non dal punto di vista economico. L’autodifesa degli allevatori sotto inchiesta della Procura di Torino, e poi anche di Pordenone, è proprio che veniva loro richiesto proprio quel tipo di cosce perché con meno grasso sottocutaneo e muscolatura più scarsa. Il danno era pagare per Dop un prodotto che non lo era. E che tutta la filiera sapeva non esserlo. Il nodo è proprio qui!
Oltre ai 140 allevatori di suini di Lombardia, Piemonte, Veneto, Emilia Romagna, “non potevano non sapere” gli ingrassatori che macellavano gli animali prima dei nove mesi previsti ed i macellai che lavoravano le canni anche al di sotto del peso previsto. E se i prosciuttifici erano contenti di ottenere un prodotto non di qualità, ma più facilmente commerciabile perché più magro e meno compatto, il problema profondo nasce dai controlli.
I due istituti certificatori, che su autorizzazione del Ministero delle Politiche Agricole controllano le filiere di salumi e formaggi Dop e Igp, l’Istituto Parma Qualità e l’Ifcq Certificazioni 1° maggio sono stati entrambi commissariati per sei mesi dall’Ispettorato centrale della tutela della qualità e repressione frodi dei prodotti agroalimentari (Icqrf) del Ministero. Quasi una ammissione che qualcosa non ha funzionato: peccato che l’inchiesta della Procura di Torino affondi agli illeciti fin dal 2014. Quali prosciutti abbiamo mangiato in questi ultimi anni nessuno saprà mai dircelo.

Leave a Reply

 
Copyright © 2011 Garantitaly. Tutti i diritti riservati.
Designed by Theme Junkie. Powered by WordPress.